giovedì 25 febbraio 2010

Anch'io voglio un Supermarito!

Giovedì sera: in televisione è ricominciata la quinta serie di Medium, telefilm in cui Allison Dubois, madre, di tre figlie,  moglie, avvocato, non contenta di doversi barcamenare tra tutti questi ruoli e le conseguenti attività, deve oltretutto affrontare le conseguenze dei suoi poteri paranormali (sogni premonitori, visioni, ecc. ecc.). Da notare che in tutte le più svariate occasioni è sempre perfettamente pettinata, truccata, elegantemente vestita.
Già questo è sufficiente a farmi sbavare di invidia mentre occhieggio il telefilm e contemporaneamente sparecchio, ascolto la lezione di una delle due mie figlie, penso a quello che devo fare prima di andare a letto, metto a posto il grande caos che a sera regna nella mia casa. Ovviamente indosso il mio sformato abito da casa, sono spettinata e con le occhiaie e trascino i miei piedi nelle ciabatte.
Ma il grande colpo mi arriva quando compare lui, Joe, marito di Allison: bello, simpatico, intelligente, affettuoso con moglie e figlie, sempre gentile e disponibile, si occupa della casa, della cucina, di andare a prendere le figlie a scuola, fa regali e complimenti alla moglie, la incoraggia quando la vede triste e depressa, la sostiene quando è in difficoltà,  non è minimamente geloso del fatto che Allison frequenti per lavoro un detective bonazzo.....
Joe, dove sei????????? Dove si trovano quelli come te???????
Nella mia prossima vita voglio rinascere Allison Dubois!

4 commenti:

monteamaro ha detto...

Essere Allison Dubois?!?!?
Ma dai!
Si certo, avresti un maritino tutto sbaciucchi, guanti bianchi e livrea, salamelecchi e coccole... ma poi?
Vuoi mettere il sano "Fai da te!" L'incertezza, che comunque fa battere il cuore, il vestire sobrio anzichè i soliti "firmati," il lavoro che oggi si-domani no, (pensa alla povera moglie/avvocato sempre occupata e incasinata).
Insomma, da amico mi preme raccomandarti di rimanere te stessa, anche perchè alla fine della giornata, almeno puoi avere il sonno del giusto, anzichè orribili premonizioni!
Ti ho convinta?...No, eh!!

lucida follia ha detto...

eheheheh....monteamaro, se non esistessi bisognerebbe inventarti!
Però, però....non mi hai convinto del tutto: non mi dispiacerebbe provare almeno per un po' l'ebbrezza della vita comoda!

Caterina ha detto...

E' che i tempi passano e cambiano, ma le storie sono impresse nei nostri cuori. Non importa mangiare una mela avvelenata e sdraiarsi su una bara di cristallo, si può essere anche superwoman, ma il principe azzurro, è sempre lui quello di cui abbiamo bisogno per sentirci speciali. Ma non è una critica, è una constatazione di quanto: primo siamo romantiche, secondo è 'amore che ci fa sentire speciali e principesse. Allora cerca quello, che tanto a ogni uomo piace sentirsi principe, e non hai bisogno nè di incantesimi, nè di premonizioni, basta donare a piene mani tutta la vita che sei capace di sentire, di vedere,di esprimere, di vivere. Un saluto affettuoso e in ciabatte. Caterina

lucida follia ha detto...

@Caterina: Allison Dubois come moderna Biancaneve? Il paragone è molto interessante, ma al momento trovo più differenze che affinità tra le due.... e comunque, se devo scegliere, preferisco dieci giorni da Allison Dubois, attiva e dinamica, che cento da Biancaneve, addormentata ad aspettare passivamente il bacio di un principe che non s'è neanche scelto lei!